Principali responsabilità del product owner

responsabilità product owner

Nell’approccio Scrum il Product Owner è responsabile della massimizzazione del valore del prodotto risultante dal lavoro del Team di Sviluppo. Il modo in cui ciò viene fatto può variare ampiamente in funzione delle caratteristiche delle organizzazioni, degli Scrum Team e delle persone coinvolte nei progetti. Il Product Owner è l’unico responsabile della gestione del Product …
continua la lettura

Errori frequenti nell'analisi dei rischi

errori nel risk management

Molte organizzazioni sono ancora inconsapevoli del ruolo decisivo che l’analisi dei rischi ricopre nei loro progetti. Il rischio deriva dal non sapere bene cosa si sta facendo e soprattutto nei progetti più innovativi questo fatto può incidere pesantemente sulle possibilità di successo. Anche in quelle realtà in cui viene riposta fiducia nella gestione dei rischi, …
continua la lettura

Come migliorare la credibilità di un piano

credibilità di un piano

Può capitare di presentare un piano e di accorgersi che il team non si sente coinvolto e non condivide i contenuti del piano. Oppure può capitare di avviare un lavoro e il team non ne rispetta le scadenze. In sostanza, il piano risulta poco credibile oppure viene presentato in modo incerto e ambiguo. Il piano …
continua la lettura

Come riconoscere il conflitto nel team

riconoscere il conflitto nel team

Gli scontri danneggiano il morale e lo spirito di squadra ed uno scontro è sempre sintomo di un conflitto non gestito o gestito male. Per questo è importante avere una strategia nella gestione dei conflitti e saper riconoscere un conflitto sano da uno pericoloso. Le persone hanno idee diverse; questa diversità aiuta a superare eventuali …
continua la lettura

Perché il ciclo di vita è importante

lifecycle

Il ciclo di vita del progetto rappresenta una visione globale delle fasi in cui si articola un progetto. In tal senso, aiuta a garantire che team diversi impegnati su uno stesso progetto possano avere visibilità sulle interazioni tra il proprio lavoro e quello degli altri e quindi coordinare meglio i propri sforzi in relazione alle …
continua la lettura

Registro delle decisioni

registro delle decisioni

Il registro delle decisioni è il documento che può essere utilizzato per tracciare tutte le decisioni prese durante lo svolgimento di un progetto. Le decisioni vengono prese in vari momenti: durante le riunioni, attraverso scambi di e-mail, durante incontri e colloqui ecc. E possono essere prese in gruppo oppure autonomamente. Poiché può essere un flusso …
continua la lettura

Legge di Parkinson nella gestione dei progetti

legge di parkinson

Tutti coloro che sono coinvolti nella gestione dei progetti sono consapevoli che queste iniziative sono soggette a diversi tipi di incertezze sebbene ce ne siano alcune che compaiono in ogni progetto a causa della loro natura. La legge di Parkinson è un esempio. Ogni progetto è sensibile ad essa perché questo fenomeno ha origine dal …
continua la lettura

Rischio di sovraccarico per un project manager

gestire più progetti contemporaneamente

Per un’organizzazione, la gestione contemporanea di più progetti non è certamente un problema se vengono definite correttamente le priorità e l’insieme dei progetti viene gestito all’interno di un sistema di project portfolio management che consente di allocare le risorse e gli investimenti secondo criteri razionali. Invece la questione si pone diversamente quando si considera il …
continua la lettura

Diagramma di dispersione

diagramma dispersione

Il diagramma di dispersione (scatter diagram) è utilizzato per studiare e identificare la possibile relazione tra due variabili. Viene anche utilizzato come strumento per convalidare la relazione tra cause ed effetti nell’analisi di un problema. Si tratta quindi di un grafico in cui i valori di due variabili sono riportati su due assi cartesiani e …
continua la lettura

Sindrome dello studente

sindrome dello studente

L’espressione “Sindrome dello Studente” è stata utilizzata per la prima volta da Eliyahu M. Goldratt quando ha formulato l’approccio delle Catena Critica. Goldratt ha tracciato un parallelo tra alcuni studenti che rimandano le loro attività di apprendimento fino a ridursi a ridosso dell’esame e i membri di un team di progetto che fanno lo stesso …
continua la lettura

Gestione dei rischi in un progetto Agile

gestione agile rischi

La gestione dei rischi in un progetto gestito con approccio agile è una questione piuttosto delicata. Il ricorso ad una pianificazione sommaria nei progetti agili limita la possibilità di procedere ad una analisi preliminare. Tuttavia sarebbe auspicabile che almeno per la parte relativa ai rischi venga prodotta una valutazione attenta per prefigurare possibili strategie di …
continua la lettura

Gestire le attese delle parti interessate

strategia gestione stakeholder

Sia che si stia lavorando ad un progetto B2B oppure ad un progetto B2C, è della massima importanza gestire le attese delle parti interessate (stakeholders) e mantenerle informate sullo stato corrente del progetto. A seconda della portata e delle ambizioni di un progetto, rendere pubbliche le informazioni e chiedere alle parti interessate di sostenere gli …
continua la lettura