Legge di Parkinson nella gestione dei progetti

legge di parkinson

Tutti coloro che sono coinvolti nella gestione dei progetti sono consapevoli che queste iniziative sono soggette a diversi tipi di incertezze sebbene ce ne siano alcune che compaiono in ogni progetto a causa della loro natura. La legge di Parkinson è un esempio. Ogni progetto è sensibile ad essa perché questo fenomeno ha origine dal …
continua la lettura

Rischio di sovraccarico per un project manager

gestire più progetti contemporaneamente

Per un’organizzazione, la gestione contemporanea di più progetti non è certamente un problema se vengono definite correttamente le priorità e l’insieme dei progetti viene gestito all’interno di un sistema di project portfolio management che consente di allocare le risorse e gli investimenti secondo criteri razionali. Invece la questione si pone diversamente quando si considera il …
continua la lettura

Diagramma di dispersione

diagramma dispersione

Il diagramma di dispersione (scatter diagram) è utilizzato per studiare e identificare la possibile relazione tra due variabili. Viene anche utilizzato come strumento per convalidare la relazione tra cause ed effetti nell’analisi di un problema. Si tratta quindi di un grafico in cui i valori di due variabili sono riportati su due assi cartesiani e …
continua la lettura

Sindrome dello studente

sindrome dello studente

L’espressione “Sindrome dello Studente” è stata utilizzata per la prima volta da Eliyahu M. Goldratt quando ha formulato l’approccio delle Catena Critica. Goldratt ha tracciato un parallelo tra alcuni studenti che rimandano le loro attività di apprendimento fino a ridursi a ridosso dell’esame e i membri di un team di progetto che fanno lo stesso …
continua la lettura

Gestione dei rischi in un progetto Agile

gestione agile rischi

La gestione dei rischi in un progetto gestito con approccio agile è una questione piuttosto delicata. Il ricorso ad una pianificazione sommaria nei progetti agili limita la possibilità di procedere ad una analisi preliminare. Tuttavia sarebbe auspicabile che almeno per la parte relativa ai rischi venga prodotta una valutazione attenta per prefigurare possibili strategie di …
continua la lettura

Gestire le attese delle parti interessate

strategia gestione stakeholder

Sia che si stia lavorando ad un progetto B2B oppure ad un progetto B2C, è della massima importanza gestire le attese delle parti interessate (stakeholders) e mantenerle informate sullo stato corrente del progetto. A seconda della portata e delle ambizioni di un progetto, rendere pubbliche le informazioni e chiedere alle parti interessate di sostenere gli …
continua la lettura

Come migliorare la produttività del team di progetto

migliorare la produttività

La produttività di un team di progetto è una misura della quantità di lavoro realizzato dal team. Naturalmente, deve tener conto anche della qualità del lavoro stesso e delle condizioni in cui si sviluppa. Dipende anche dalle aspettative e da quanto i componenti del team sono affiatati tra loro. Un ambiente produttivo è caratterizzato da …
continua la lettura

Carenza di competenze e talenti come fonte di nuove opportunità

gap di talenti

La carenza di competenze è ormai un fenomeno globale, che colpisce le organizzazioni in quasi tutti i settori industriali. Nel project management, tuttavia, il divario di competenze sta crescendo a un ritmo più rapido di quanto previsto solo pochi anni fa. Le implicazioni per le organizzazioni e i project manager sono già state evidenziate in …
continua la lettura

Costi nascosti nei progetti

costi nascosti

Ogni progetto ha un carico di lavoro in termini di tempo chiaramente visibile che scorre nelle attività e pacchetti di lavoro pianificati. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, esiste una percentuale aggiuntiva di spese “invisibili”, di cui persino i responsabili di progetto non sono a volte consapevoli. I costi nascosti nei progetti rappresentano un grave …
continua la lettura

Fattori da considerare nel disegno della kanban board

disegno kanban board

Mentre l’applicazione dei principi del metodo Kanban può sembrare abbastanza semplice, la modellazione della prima Kanban board richiede riflessione e pianificazione in quanto dipende da una serie di fattori. Vengono poste diverse domande: Come organizzarla? Gestire tutti i progetti su una singola scheda? Tutti i team su una singola scheda? Strutturarla per classe di servizio …
continua la lettura

Influenza delle politiche organizzative sui progetti

influenza politiche organizzative

Una delle peculiarità della partecipazione ad un progetto è che i componenti del team si trovano a dipendere da almeno due figure di riferimento: il project manager ed il proprio responsabile funzionale. Certamente non è una situazione facile. E le politiche organizzative non sempre aiutano. Anche il project manager può avere più linee di …
continua la lettura

Processo decisionale di gruppo

processo decisionale di gruppo

Per un project manager gestire le comunicazioni e risolvere problemi fa parte della quotidianità. A volte non è per lui possibile prendere decisioni in autonomia e non è neanche consigliabile. Infatti, una decisione condivisa facilita il consenso ed evita la presa di distanza di chi non ha partecipato alla decisione. D’altra parte il processo decisionale …
continua la lettura