Fattori da considerare nel disegno della kanban board

disegno kanban board

Mentre l’applicazione dei principi del metodo Kanban può sembrare abbastanza semplice, la modellazione della prima Kanban board richiede riflessione e pianificazione in quanto dipende da una serie di fattori. Vengono poste diverse domande: Come organizzarla? Gestire tutti i progetti su una singola scheda? Tutti i team su una singola scheda? Strutturarla per classe di servizio …
continua la lettura

Processo decisionale di gruppo

processo decisionale di gruppo

Per un project manager gestire le comunicazioni e risolvere problemi fa parte della quotidianità. A volte non è per lui possibile prendere decisioni in autonomia e non è neanche consigliabile. Infatti, una decisione condivisa facilita il consenso ed evita la presa di distanza di chi non ha partecipato alla decisione. D’altra parte il processo decisionale …
continua la lettura

Costi della qualità

costo della qualità

I costi della qualità sono relativi alla prevenzione, al rilevamento e alla risoluzione dei problemi qualitativi di uno o più prodotti. Ciò non implica solo l’adeguamento del valore percepito del prodotto a uno standard più elevato. Implica anche la creazione e la consegna di un prodotto che soddisfi meglio le aspettative di un cliente. Se …
continua la lettura

Metodo 5s per il miglioramento continuo dei progetti

metodo 5S

Proprio come gli approcci Kaizen o Lean, la metodologia 5S ha le sue origini in Giappone con l’obiettivo di ottimizzare l’organizzazione del lavoro. Si chiama ‘5S’ perché comprende 5 passaggi: Seiri, Seiton, Seiso, Seiketsu e Shitsuke. Tradotto in italiano: Eliminare, Ordinare, Pulire, Standardizzare e Sostenere. Applicando la metodologia 5S e i suoi standard, le organizzazioni …
continua la lettura

Colli di bottiglia: cosa sono e come eliminarli

collo bottiglia kanban

Capita spesso che un team consegni in ritardo il prodotto del suo lavoro e non sempre per proprie carenze. I colli di bottiglia nei processi di lavoro sono tra le cause frequenti per cui i progetti vengono ritardati, i budget esplodono per il costo aggiuntivo dei ritardi e l’intero processo diventa imprevedibile. Nella definizione più …
continua la lettura

Creare e mantenere il Product Backlog

creare product backlog

Alla base di qualunque sviluppo agile e, in particolare, in quelli gestiti con il metodo Scrum c’è un Product Backlog ben costruito e gestito. Il Product Backlog deve essere costituito da funzionalità (o user story) anziché attività e task. Inoltre ogni funzionalità dovrebbe avere una priorità assegnata in base al valore creato e stimato in …
continua la lettura

Pianificazione dei rilasci in Agile/Scrum

riunione pianificazione rilasci

Scrum è basato su brevi iterazioni, in genere 2-4 settimane. Questo è ottimo per favorire un adattamento rapido alle necessità di consegna del prodotto. E’ comunque opportuno che lo sviluppo del prodotto prenda in in considerazione anche la pianificazione a lungo e medio termine definendone in questo modo la roadmap. I team agili di solito …
continua la lettura

Staffare un progetto

staffare un progetto

La previsione delle risorse necessarie per un progetto è una delle attività più intense di un responsabile di progetto. Richiede lavoro ma ne vale la pena. In particolare, la definizione del personale (staff) necessario per svolgere i lavori è uno dei passaggi più significativi dell’attività di pianificazione delle risorse. Il fine è quello di garantire …
continua la lettura

Importanza del benchmarking nei progetti

benchmarking nei progetti

Per benchmarking si intende il confronto sistematico delle modalità con cui un’organizzazione gestisce i propri processi e progetti con le best practices del settore. Oggi più che mai, il top management di ogni organizzazione desidera conoscere il valore prodotto dalle proprie attività e iniziative. In un mondo sempre più globalizzato e competitivo, i dirigenti sono …
continua la lettura

Come valutare una richiesta di modifica

valutare richiesta modifica

In tutti i casi in cui non si riesce a soddisfare quanto concordato con la committenza oppure quando uno stakeholder chiave richiede di apportare dei cambiamenti al piano o di aggiungere nuove funzionalità o lavorazioni è necessario valutare la possibilità di apportare un cambiamento al piano originario. Prima di tutto è opportuno che la persona …
continua la lettura

Errori nelle stime

errori nelle stime

Alcuni ritengono che stimare accuratamente il lavoro necessario per un progetto sia una combinazione di esperienza, doti naturali e fortuna Per doti naturali si intende la capacità di pensare in modo strutturato mantenendo una visione d’insieme. Certamente tutti e tre questi fattori aiutano nell’effettuare correttamente le stime in fase di pianificazione di un progetto ma …
continua la lettura

Corsi sulle tecniche di project management

corsi tecniche project management

L’organizzazione La partecipazione a corsi sulle tecniche di project management svolti in forma interaziendale consente di analizzare con il contributo dei docenti e dei partecipanti l’applicazione di strumenti e metodi in diversi contesti organizzativi. Invece, l’organizzazione di tali corsi in forma aziendale consente una personalizzazione dei contenuti utilizzando casi di studio e simulazioni legate …
continua la lettura