Approccio ibrido per la gestione dei progetti con Microsoft Project

approccio ibrido gestione progetti

Mentre ferve il dibattito su quale sia il migliore tra metodi adattivi (es. Agile) e predittivi (es. Waterfall), molte organizzazioni cercano di integrare il meglio dei due mondi attraverso un approccio ibrido per la gestione dei progetti. Questa integrazione può portare, ad esempio, ad utilizzare la metodologia agile per gestire le fasi di disegno di …
continua la lettura

Costi della qualità

costo della qualità

I costi della qualità sono relativi alla prevenzione, al rilevamento e alla risoluzione dei problemi qualitativi di uno o più prodotti. Ciò non implica solo l’adeguamento del valore percepito del prodotto a uno standard più elevato. Implica anche la creazione e la consegna di un prodotto che soddisfi meglio le aspettative di un cliente. Se …
continua la lettura

Benefici del conflitto nei gruppi di progetto

conflitto gruppo di progetto

Il conflitto è generalmente considerato una circostanza negativa e molte persone si danno da fare per evitarlo. Può istintivamente far pensare a interazioni negative in cui una o più persone si sentono frustrate, arrabbiate o addirittura aggressive. In questa situazione molti presumono il peggio. Ma un conflitto non è sinonimo di scontro e se è …
continua la lettura

Metodo MoSCoW per assegnare le priorità

4 categorie metodo moscow

Il metodo MoSCoW è stato inventato da Dai Clegg della società di consulenza Oracle UK, che ha sviluppato una tecnica per attribuire le priorità dei progetti che hanno gravi vincoli di tempo ed in cui è necessario individuare le componenti da privilegiare. Si tratta di uno strumento particolarmente importante da utilizzare nell’Agile Project Management per …
continua la lettura

Come livellare le risorse con Microsoft Project

livellare le risorse

Livellare le risorse di un progetto è un’operazione che ha come obiettivo la ridistribuzione del carico di lavoro eventualmente in eccesso per alcune di esse. Infatti, quando una risorsa è assegnata a più attività, può capitare di assegnarla per una capacità maggiore di quella disponibile. In sostanza, se una determinata risorsa è disponibile al 100% …
continua la lettura

Design Sprint » Come applicare il Design Thinking secondo Google

design sprint

Il Design Thinking è un approccio allo sviluppo dei prodotti nato tra il 1960 ed il 1970 dal lavoro di Herbert A. Simon e condensato nel libro “The science of the artificial”. In seguito Simon vinse il premio Nobel in economia ed il premio Turing. Nel 1990 quelle idee furono riprese da Terry Winograd, David …
continua la lettura

Sponsor di progetto: chi è e cosa fa

sponsor di progetto

Lo sponsor di progetto è la persona che in un’organizzazione decide che un determinato progetto deve essere avviato. Può essere un responsabile tecnico o di settore, oppure un commerciale che ha appena venduto il progetto ad un cliente. Ogni progetto avrà il suo sponsor. In tal senso, rappresenta uno stakeholder chiave che ha il massimo …
continua la lettura

Lean startup: cos'é e come si applica

lean startup

Obiettivo del metodo Lean Startup è abbreviare i cicli di sviluppo dei prodotti adottando una combinazione di sperimentazione basata su ipotesi di business, rilasci iterativi ed incrementali dei prodotti e apprendimento progressivo validato dall’esperienza. Inoltre, costituisce una via “minimalista” all’avvio di aziende startup che ruotano intorno ad un prodotto/servizio strategico ma che dispongono di risorse …
continua la lettura

Il project manager nei progetti strategici

strategic project manager

C’è una sostanziale differenza tra la gestione di progetti “ordinari” e la gestione di progetti strategici. Innanzitutto, dobbiamo riconoscere che esistono diverse tipologie di progetti. Naturalmente, non dovrebbe essere avviato alcun progetto che non abbia una relazione diretta con la strategia e lo scopo dell’organizzazione. Anche un progetto richiesto da un cliente o comunque rivolto …
continua la lettura

Metodo 5s per il miglioramento continuo dei progetti

metodo 5S

Proprio come gli approcci Kaizen o Lean, la metodologia 5S ha le sue origini in Giappone con l’obiettivo di ottimizzare l’organizzazione del lavoro. Si chiama ‘5S’ perché comprende 5 passaggi: Seiri, Seiton, Seiso, Seiketsu e Shitsuke. Tradotto in italiano: Eliminare, Ordinare, Pulire, Standardizzare e Sostenere. Applicando la metodologia 5S e i suoi standard, le organizzazioni …
continua la lettura

Come iniziare un progetto

5Ws1H per avviare un progetto

Cosa occorre fare per iniziare un progetto? Quali sono le domande chiave cui occorre rispondere? Come si deve organizzare il project manager per rispondere a questi interrogativi? Ci viene in aiuto il metodo 5Ws1H che viene chiamato anche metodo di Kipling. Infatti, fu proprio lo scrittore Rudyard Kipling a menzionarlo in un suo componimento come …
continua la lettura

Definire e condividere i processi di comunicazione

definire processi di comunicazione

La comunicazione è la principale occupazione di un project manager. Ma non è sufficiente comunicare. Molti responsabili di progetto sono letteralmente subissati di telefonate, mail, SMS, riunioni, colloqui. Più che gestire finiscono per essere gestiti dai continui input. Naturalmente, tutto questo fa parte del lavoro di un project manager. Ma ciò che manca è l’ordine, …
continua la lettura