Cos'è il Design Thinking?

design thinking

Il Design Thinking (pensiero progettuale) è un processo non lineare, iterativo in cui si cerca di comprendere meglio le esigenze dell’utente, ridefinire i problemi e valutare ipotesi di soluzioni nel tentativo di identificare strategie alternative che potrebbero non essere immediatamente evidenti con il nostro livello iniziale di comprensione. È un modo di pensare e lavorare …
continua la lettura

Metodo MoSCoW per assegnare le priorità

4 categorie metodo moscow

Il metodo MoSCoW è stato inventato da Dai Clegg della società di consulenza Oracle UK, che ha sviluppato una tecnica per attribuire le priorità dei progetti che hanno gravi vincoli di tempo ed in cui è necessario individuare le componenti da privilegiare. Si tratta di uno strumento particolarmente importante da utilizzare nell’Agile Project Management per …
continua la lettura

Design Sprint » Come applicare il Design Thinking secondo Google

design sprint

Il Design Thinking è un approccio allo sviluppo dei prodotti nato tra il 1960 ed il 1970 dal lavoro di Herbert A. Simon e condensato nel libro “The science of the artificial”. In seguito Simon vinse il premio Nobel in economia ed il premio Turing. Nel 1990 quelle idee furono riprese da Terry Winograd, David …
continua la lettura

Lean startup: cos'é e come si applica

lean startup

Obiettivo del metodo Lean Startup è abbreviare i cicli di sviluppo dei prodotti adottando una combinazione di sperimentazione basata su ipotesi di business, rilasci iterativi ed incrementali dei prodotti e apprendimento progressivo validato dall’esperienza. Inoltre, costituisce una via “minimalista” all’avvio di aziende startup che ruotano intorno ad un prodotto/servizio strategico ma che dispongono di risorse …
continua la lettura

Usare la Bacheca attività - Task Board - con MS Project

microsoft project agile pm

Microsoft Project è uno strumento molto diffuso per la gestione tradizionale dei progetti secondo una logica Waterfall. Negli ultimi anni sono comunque state introdotte alcune funzionalità utili per una gestione agile dei progetti. Tali funzionalità sono rese disponibili per gli abbonati a Microsoft Project Online nelle versioni Professional e Premium. Molti project manager che si …
continua la lettura

La trasformazione Agile e le sue sfide

sfide trasformazione agile

Ci sono molte sfide che le organizzazioni devono sostenere nell’affrontare la trasformazione Agile del proprio modo di operare. Nonostante i vantaggi in termini di aumento dell’efficienza del delivery, della soddisfazione dei clienti e dei dipendenti, molte aziende non sono ancora in grado di fare completamente propri i principi e la modalità di lavoro agile. Esiste …
continua la lettura

Creare e mantenere il Product Backlog

creare product backlog

Alla base di qualunque sviluppo agile e, in particolare, in quelli gestiti con il metodo Scrum c’è un Product Backlog ben costruito e gestito. Il Product Backlog deve essere costituito da funzionalità (o user story) anziché attività e task. Inoltre ogni funzionalità dovrebbe avere una priorità assegnata in base al valore creato e stimato in …
continua la lettura

Pianificazione dei rilasci in Agile/Scrum

riunione pianificazione rilasci

Scrum è basato su brevi iterazioni, in genere 2-4 settimane. Questo è ottimo per favorire un adattamento rapido alle necessità di consegna del prodotto. E’ comunque opportuno che lo sviluppo del prodotto prenda in in considerazione anche la pianificazione a lungo e medio termine definendone in questo modo la roadmap. I team agili di solito …
continua la lettura

Agile PM

agile pm

La gestione agile dei progetti ribalta il tradizionale modo lineare di sviluppare prodotti e servizi basandosi su un processo di miglioramento continuo e incrementale. Sempre più organizzazioni stanno adottando questa modalità perché utilizza una serie di cicli di sviluppo più brevi per sviluppare le funzionalità richieste. Questa innovazione nello sviluppo prodotti consente maggiore rapidità, una …
continua la lettura

Agile e Scrum: differenze e prerogative

differenze agile scrum

In un precedente articolo sono state prese in considerazione le differenze e le opportunità tra approcci agili e waterfall. Agile è un metodo di sviluppo iterativo (ad esempio sviluppo software) in cui le migliorie, le correzioni di difetti e gli upgrade funzionali vengono introdotti in modo incrementale durante tutto il ciclo di vita di un …
continua la lettura

Cos'è e come si usa la Kanban Board

tavola kanban

Nei progetti che si prestano all’adozione del metodo Kanban viene utilizzato uno strumento di base costituito da una bacheca o lavagna, o tabellone: la Kanban Board. Molti gruppi di lavoro preferiscono ancora utilizzare un tabellone fisico o bacheca su cui appendere post-it colorati. Oggi sono disponibili tecnologie software che simulano la gestione di una bacheca …
continua la lettura

Differenza tra Minimum Viable Product (MVP) e (MMP) Minimum Marketable Product

MVP e MMP

Lo sviluppo dei prodotti e l’avvio di molte startup sono oggi fortemente caratterizzati da alcuni principi chiave di lean product management che definiscono due diversi stadi di un prodotto: il Minimum Viable Product (MVP) e il Minimum Marketable Product (MMP). Il prodotto minimo sostenibile (MVP) è uno strumento potente che consente di testare un concept, …
continua la lettura