Cos'è il Design Thinking?

design thinking

Il Design Thinking (pensiero progettuale) è un processo non lineare, iterativo in cui si cerca di comprendere meglio le esigenze dell’utente, ridefinire i problemi e valutare ipotesi di soluzioni nel tentativo di identificare strategie alternative che potrebbero non essere immediatamente evidenti con il nostro livello iniziale di comprensione. È un modo di pensare e lavorare …
continua la lettura

Metodo MoSCoW per assegnare le priorità

4 categorie metodo moscow

Il metodo MoSCoW è stato inventato da Dai Clegg della società di consulenza Oracle UK, che ha sviluppato una tecnica per attribuire le priorità dei progetti che hanno gravi vincoli di tempo ed in cui è necessario individuare le componenti da privilegiare. Si tratta di uno strumento particolarmente importante da utilizzare nell’Agile Project Management per …
continua la lettura

Design Sprint » Come applicare il Design Thinking secondo Google

design sprint

Il Design Thinking è un approccio allo sviluppo dei prodotti nato tra il 1960 ed il 1970 dal lavoro di Herbert A. Simon e condensato nel libro “The science of the artificial”. In seguito Simon vinse il premio Nobel in economia ed il premio Turing. Nel 1990 quelle idee furono riprese da Terry Winograd, David …
continua la lettura

Lean startup: cos'é e come si applica

lean startup

Obiettivo del metodo Lean Startup è abbreviare i cicli di sviluppo dei prodotti adottando una combinazione di sperimentazione basata su ipotesi di business, rilasci iterativi ed incrementali dei prodotti e apprendimento progressivo validato dall’esperienza. Inoltre, costituisce una via “minimalista” all’avvio di aziende startup che ruotano intorno ad un prodotto/servizio strategico ma che dispongono di risorse …
continua la lettura

Definire e condividere i processi di comunicazione

definire processi di comunicazione

La comunicazione è la principale occupazione di un project manager. Ma non è sufficiente comunicare. Molti responsabili di progetto sono letteralmente subissati di telefonate, mail, SMS, riunioni, colloqui. Più che gestire finiscono per essere gestiti dai continui input. Naturalmente, tutto questo fa parte del lavoro di un project manager. Ma ciò che manca è l’ordine, …
continua la lettura

Agile PM

agile pm

La gestione agile dei progetti ribalta il tradizionale modo lineare di sviluppare prodotti e servizi basandosi su un processo di miglioramento continuo e incrementale. Sempre più organizzazioni stanno adottando questa modalità perché utilizza una serie di cicli di sviluppo più brevi per sviluppare le funzionalità richieste. Questa innovazione nello sviluppo prodotti consente maggiore rapidità, una …
continua la lettura

I principi del Kaizen nella gestione dei progetti

principi kaizen

Il Kaizen è una parola che si compone due termini giapponesi, KAI (cambiamento, miglioramento) e ZEN (buono, migliore), e significa cambiare in meglio, miglioramento continuo. Fa riferimento quindi all’importanza per un’organizzazione di introdurre miglioramenti incrementali e costanti ai propri processi, prodotti e servizi. Il termine è stato coniato da Masaaki Imai, teorico organizzativo e consulente …
continua la lettura

Le riunioni in Agile/Scrum

riunione agile scrum

Durante lo sviluppo di un progetto con una metodologia agile come SCRUM è necessario svolgere diversi meeting con obiettivi e modalità diversi. Le riunioni previste in Agile/SCRUM (dette anche Cerimonie) sono: Release Planning, Sprint Planning, Daily Scrum, Sprint Review, Sprint Retrospective, Backlog Refinement. Nel Release Planning Meeting il Product Owner, lo Scrum Master ed il …
continua la lettura

Scrum Framework » ruoli e organizzazione

organizzazione lavoro scrum

Con l’applicazione della filosofia agile allo sviluppo prodotti si sono affermati alcuni modelli di riferimento (Framework) che possono essere impiegati nei campi più disparati. Ad esempio, nello sviluppo software si è affermato il metodo Scrum che consente di strutturare il flusso di lavoro (Workflow) mantenendo un certo grado di flessibilità. Per poter applicare questa metodologia …
continua la lettura

Metodologia Scrum nell'avviare un progetto

avvio progetto scrum

Un progetto gestito con la metodologia Scrum si compone di cinque fasi (avvio, pianificazione, realizzazione, revisione e validazione, rilascio) complessivamente composte da 19 processi. La fase di avvio si compone di 6 processi ed è particolarmente importante in quanto riguarda l’impostazione ed organizzazione complessiva del flusso di un progetto. È importante notare che i processi …
continua la lettura

Guida alla scelta della metodologia di project management

guida per scelta metodologia

Qual è il modo giusto di gestire un progetto e di fare il project manager? Quali sono le alternative e le strategie migliori? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ciascun metodo? Per rispondere a questi interrogativi è stata predisposta questa guida alla scelta della metodologia di project management. Molti stakeholder sono costantemente preoccupati …
continua la lettura

Sviluppare le migliori prassi

sviluppare le migliori prassi

Molte organizzazioni sono interessate a sviluppare le migliori prassi (best practices) di project management. Molto di questo interesse dipende dalle necessità di mercato che impongono di fare di più con meno risorse e con scadenze ravvicinate per immettere un prodotto o servizio sul mercato. Tuttavia, il significato di “prassi migliori” è diverso da un’organizzazione all’altra …
continua la lettura