cultura dell'innovazione
In media, il 35% dei ricavi delle aziende leader è generato da prodotti che non esistevano 6 anni fa.

Quindi, con l’innovazione che occupa un ruolo così importante nel determinare il successo complessivo di un’impresa, cosa è possibile fare per promuovere una cultura dell’innovazione sul posto di lavoro in modo che tutti i dipendenti possano sentirsi coinvolti e responsabili?

I vantaggi di farlo sono enormi.

Le aziende con il personale allineato con gli obiettivi e fortemente partecipe del processo di sviluppo hanno una crescita del valore aziendale superiore del 30% rispetto a tutte le altre e una crescita degli utili del 17% più elevata.

In altre parole, se un’azienda investe in innovazione e incentiva i dipendenti a proporre idee innovative che possano contribuire al successo d’impresa, questo fatto aumenta in modo decisivo le probabilità di successo.

Inoltre i dipendenti che lavorano per aziende con una forte cultura dell’innovazione sono generalmente più fiduciosi nella capacità della loro azienda di:

  • fornire prodotti e servizi di alta qualità;
  • incontrare le aspettative del mercato;
  • cogliere le opportunità di miglioramento dei prodotti esistenti;
  • concentrarsi sulla crescita sostenibile a lungo termine.

La cattiva notizia è che la maggior parte delle aziende non lo fa. Non si rendono conto che nell’immediato futuro l’alternativa sarà tra innovare o sparire.

E’ quindi opportuno delineare alcuni orientamenti da intraprendere per creare una cultura dell’innovazione sul posto di lavoro.

Predisporre un modo per raccogliere le idee migliori

In passato, alcune aziende avevano adottato una “cassetta dei suggerimenti” in cui le persone potevano inserire una breve descrizione dei problemi operativi che incontravano insieme con alcune proposte concrete per poterli risolvere. Oppure idee che andavano a migliorare le caratteristiche e la qualità dei prodotti.

Oggi una versione digitale di questa bacheca consente di raccogliere i feedback dei dipendenti più rapidamente e di elaborarli e valutarli più rapidamente. E’ inoltre possibile promuovere campagne di sensibilizzazione e fare sondaggi interni in modo da raccogliere utili indicazioni sulla percezione interna dei propri prodotti e servizi.

Con la giusta piattaforma di sondaggi, possono essere applicati potenti strumenti analitici per trovare temi e tendenze comuni all’interno dei dati raccolti, anche dati non strutturati come risposte a domande aperte.

Incentivare le proposte

Esistono molti modi per premiare le persone che presentano proposte interessanti. Laddove possibile, si può pensare a semplici ricompense economiche oppure a qualcosa di più esperienziale come promuovere una gara in cui al gruppo dei vincitori viene regalata una vacanza pagata interamente.

Oppure si possono creare eventi periodici in cui celebrare le proposte migliori e chi le ha portate avanti.

Le persone hanno bisogno di sentire che il loro contributo viene riconosciuto ed apprezzato e quindi la forma deve riflettere questo obiettivo.

Eliminare il timore del fallimento

Per favorire una cultura dell’innovazione le persone non devono temere che le loro proposte vengano svalutate o giudicate come inopportune.

Lo spettro del giudizio è un forte inibitore della creatività e persone timide e riservate potrebbero sentirsi frenate nel proporre idee.

E’ quindi necessario sgombrare il campo dal fantasma del giudizio e da fantasie negative. In questo la comunicazione gioca un ruolo decisivo.

Il programma di coinvolgimento del personale deve essere presentato in modo chiaro e positivamente centrato sul desiderio di coinvolgimento e condivisione.

Utilizzare approcci ludici

La dimensione del gioco è la modalità migliore per affermare la tolleranza dell’errore e delle proposte più stravaganti.

Questo aiuta i più timidi a sdrammatizzare la possibilità di errore e favorisce quindi il diffondersi di una cultura dell’innovazione.

A tal fine possono essere introdotti strumenti per partecipare a gare interne in cui si acquisiscono punteggi ed alla fine vengono premiate le proposte con il punteggio più alto.

La gara può prevedere più fasi. Si può andare dalle eliminatorie ai quarti di finale, alle semifinali, ed infine alla scelta finale. In un processo continuo che si ripete in modo da dare a tutti la possibilità di rifarsi al giro successivo.

Celebrare i successi

Organizzare degli eventi in cui premiare i meritevoli è sempre un buon modo per riconoscere il loro contributo e al tempo stesso indicare al resto dell’organizzazione dei modelli di riferimento.

E’ importante farlo, senza esagerare facendo sentire tutti gli altri come inferiori. L’importante è precisare la direzione verso cui si desidera andare insieme con la convinzione che tutti possano partecipare con le stesse possibilità di successo.

Identificare le persone più creative

Attraverso il processo precedentemente illustrato è possibile che si manifestino personalità effettivamente più dotate delle altre nel presentare proposte innovative.

E’ quindi importante dare loro delle opportunità di essere maggiormente coinvolte in iniziative e progetti di sviluppo.

Ad esempio, si può pensare di coinvolgere nel processo di realizzazione di certe idee le stesse persone che le hanno proposte. In questo modo potranno vedere le problematiche realizzative prendendo atto delle differenze che esistono tra il proporre e il fare e individuando i necessari aggiustamenti.

Inserire la creatività nel processo di selezione del personale

Una azienda che decide di investire nella cultura dell’innovazione è bene che selezioni persone creative che possano trainare il resto dell’organizzazione verso l’introduzione continua di nuove idee e soluzioni.

Non si può pensare di assumere tutti creativi ma aumentare il tasso interno di creatività si.

Questo consentirà alle persone di sperimentare nuovi approcci ai problemi e di intravedere più opzioni per poterli risolvere.