agile leadership
Per molte organizzazioni, sopravvivere e prosperare nell’ambiente competitivo attuale dipende dalla capacità di attuare una profonda trasformazione per diventare più agili, snelle e veloci nel rispondere alle esigenze del mercato e della propria clientela di riferimento.

Per imprimere la spinta decisiva è necessario esercitare una Leadership Agile da parte di tutti i ruoli chiave di coordinamento.

Per costruire e guidare questo tipo di organizzazioni, è fondamentale che soprattutto i leader senior sviluppino una nuova mentalità e capacità per trasformare il modo di lavorare.

Coloro che hanno già attuato con successo la transizione stanno ottenendo miglioramenti decisivi in termini di crescita, redditività, soddisfazione dei clienti e miglioramento del clima interno.

Un cambiamento culturale profondo

Ricerche recenti confermano che la leadership e il modo in cui può modellare la cultura possono costituire il maggiore ostacolo oppure la maggiore fonte di opportunità.

In un modello di leadership agile tutto dipende dall’atteggiamento con cui le persone si pongono rispetto ai cambiamenti, non solo tecnologici, presenti nella moderna economia.

Nel contesto attuale, i leader devono essere in grado di trasformare:

  1. Sé stessi per abbracciare una nuova mentalità e nuovi comportamenti.
  2. I propri collaboratori e il loro modo di lavorare in team strutturando il lavoro in modo più efficiente.
  3. L’organizzazione nel suo complesso per sviluppare in modo più rapido e continuo prodotti, servizi e processi.

Le aziende devono quindi muoversi estendendo e trascendendo le competenze che in passato hanno portato al successo i loro leader.

Trasformare sé stessi da reattivi a proattivi

La leadership agile si muove in un contesto proiettato all’innovazione.

Una mentalità reattiva agisce prevalentemente reagendo a ciò che accade cercando il modo migliore per adattarsi e governare le situazioni.

Un approccio proattivo invece ricerca il cambiamento delle condizioni attuali per trovare nuove prospettive di crescita.

Una mentalità reattiva si muove quando il cambiamento è già avvenuto, una mentalità proattiva vuole invece creare le condizioni perché il cambiamento avvenga..

Una leadership agile deve sapersi muovere secondo schemi proattivi finalizzati a:

  • Giocare d’anticipo per acquisire vantaggi competitivi sostenibili.
  • Puntare sull’innovazione per creare nuove proposte di valore.
  • Favorire la collaborazione strutturando il lavoro in squadre dotate di elevata competenza ed autonomia decisionale.

Trasformare i propri collaboratori

I leader devono promuovere nuovi progetti di innovazione costruendo piccole squadre interconnesse, con competenze diversificate e autonomia decisionale.

Una leadership agile deve gestire i team di sviluppo incoraggiandoli a lavorare in cicli rapidi per offrire un valore maggiore in modo più efficiente e continuativo.

Il lavoro deve essere focalizzato sul cliente (esterno o interno) e sulla creazione di valore.

Trasformare l’organizzazione

Si deve quindi affermare un “pensiero progettuale” rivolto alla creazione continua di nuove opportunità di sviluppo.

Il pensiero progettuale è un potente approccio alla creazione di soluzioni innovative per i clienti e nuovi modelli di business.

In un’organizzazione agile ogni team è visto come un’unità che crea valore o come una “business unit”.

Questi team perseguono l’innovazione del modello di business in ogni occasione, cercando nuovi modi per soddisfare le esigenze dei propri clienti interni o esterni e offrire più valore per dipendenti, investitori, partner e altri stakeholder.