Ruoli nella gestione dei rischi di progetto

ruoli nella gestione rischiLa gestione dei rischi di progetto è un lavoro di squadra.

Il project manager può guidare il processo, ma nel complesso non dovrebbe essere un lavoro di una sola persona.

Occorre lavorare insieme per identificare i rischi ed individuare le possibili strategie di risposta.

Il ruolo del responsabile di progetto è quello di creare un piano di gestione del rischio ed il registro dei rischi che andrà aggiornato periodicamente.

Infine il project manager dovrà assumere su di sé la governance della gestione dei rischi avvalendosi della collaborazione delle persone del team di progetto maggiormente coinvolte dai possibili impatti dei rischi individuati e procedere con loro ad una analisi puntuale del rischio.

In tal senso, alcuni componenti del team possono diventare “Owner” di un rischio ed assumere su di sé la responsabilità dell’attuazione delle strategie di risposta individuate per quel rischio.

Anche lo sponsor del progetto ha un ruolo significativo in quanto dovrà trasferire al responsabile e al team la propensione al rischio dell’azienda per il progetto in questione. E’ importante sapere fin dove ci si può spingere.

Inoltre lo sponsor è un punto di escalation quando occorre prendere decisioni su determinati rischi e il project manager non ha sufficiente potere per decidere autonomamente.

Se nell’organizzazione è presente un Project Management Office che si occupa di seguire le criticità di un progetto, è opportuno che venga coinvolto nel concordare le modalità di gestione dei rischi individuati e la riserva di contingency necessaria pe finanziare le strategie di risposta.

In questo caso il responsabile di progetto può chiedere supporto al PMO anche per gli aspetti di governance in presenza di rischi significativi.

Infine un ruolo importante può essere giocato dai Fornitori del progetto.

Prima di tutto perché un fornitore può essere una fonte di rischio se il processo di approvvigionamento non viene governato in modo rigoroso.

Inoltre, a volte, si cedono rami del progetto proprio per trasferire a terze parti attività considerate rischiose e su cui non si hanno sufficienti competenze per procedere autonomamente.

In questo caso è importante che il fornitore sia consapevole del rischio che stiamo trasferendo su di lui e fornisca tutti gli elementi per comprendere come farà fronte al rischio in questione.

In definitiva, la gestione di ciascun rischio può coinvolgere una pluralità di ruoli ed è quindi bene che nel descrivere le strategie di risposta sia indicato il modo in cui ciascun ruolo è coinvolto.