Junior Project Manager » profilo e responsabilità

junior project managerIn attesa di raggiungere il livello di competenza necessario per assumere su di sé l’intera gestione, un giovane capo progetto può svolgere alcune funzioni di supporto.

In questa prospettiva può affiancare un manager funzionale oppure un Senior PM. Sotto la loro supervisione, può occuparsi di controllare l’avanzamento dei lavori.

Laddove presente, il Project Management Office può affidare ad un Junior Project manager il compito di documentare i principali problemi che emergono durante il ciclo di vita di un progetto.

In assenza di un responsabile di progetto esperto, può essere delegata ad un giovane capo progetto la responsabilità di monitorare gli avanzamenti, allocare le risorse, delegare i compiti da svolgere, il tutto in stretto collegamento con il management aziendale.

In questo caso un junior project manager ha anche il compito di supportare il PMO nel tracciare i progressi ed i problemi che emergono in corso d’opera.

Pertanto, una delle sue principali responsabilità riguarda proprio la documentazione puntuale di ciò che accade per identificare le inefficienze e suggerire possibili miglioramenti.

Competenze

Questa figura professionale deve avere buone conoscenze di base degli standard di project management adottati dall’organizzazione di appartenenza.

A ciò si deve aggiungere una forte attenzione per i dettagli ed una buona capacità di comunicazione scritta ed orale per interagire con i principali stakeholder e per produrre una documentazione analitica.

I candidati ideali per questo ruolo sono persone con una scarsa tolleranza per gli errori e per le inefficienze nei processi di lavoro.

Istruzione e formazione

In alcune organizzazioni per ricoprire il ruolo di junior project manager è richiesto un diploma di laurea in discipline tecnico-economiche, mentre in altre realtà un’esperienza pregressa può sostituire la laurea.

E’ soprattutto importante che abbia sviluppato adeguate capacità analitiche e un approccio pragmaticamente orientato ai risultati. Inoltre deve aver frequentato un corso di formazione di base.

In alcuni contesti si richiede la certificazione CAPM, soprattutto quando occorre gestire progetti per committenti che richiedono la certificazione oppure se si deve collaborare con figure professionali a loro volta certificate.

Prospettive di carriera per un junior project manager

Per le persone più valide, il processo di crescita è piuttosto rapido ed entro 3-4 anni si può pensare di arrivare a ricoprire il ruolo di responsabile di progetto e successivamente di senior project manager. Quasi sempre questi passaggi sono accompagnati dall’ottenimento della certificazione PMP.
corso base project management